Giunti Editore

F. Scott Fitzgerald

Francis Scott Fitzgerald (1896-1940) È uno tra i più grandi scrittori del Novecento americano. Raggiunse il successo letterario nel 1920 con Di qua dal Paradiso, in cui i ragazzi della gioventù perduta si riconobbero, eleggendolo a idolo. Seguirono Belli e dannati (1922) e Il grande Gatbsy (1925) che conquistò pubblico e critica e aprì a Fitzgerald le porte di Hollywood come sceneggiatore. La malattia mentale della moglie Zelda, eroina dei suoi racconti, gli ispirò Tenera è la notte (1934). Con un linguaggio limpido e tragico, la sua opera coglie nel profondo le tensioni e le sfaccettature del periodo tra le due guerre. Alla morte, avvenuta nel 1940 in solitudine e in malattia, Fitzgerald lascerà incompiuto Gli ultimi fuochi, pubblicato postumo nel 1959. Tra le sue opere ricordiamo inoltre Maschiette e filosofi, Racconti dell’età del jazz, Il curioso caso di Benjamin Button e Sogni d’inverno.