Giunti Editore

George Bernard Shaw

George Bernard Shaw nacque a Dublino il 26 luglio 1856 da una famiglia della piccola borghesia protestante. Nel 1865 cominciò a frequentare la Wesleyan Connexional School e successivamente altri istituti, senza grandi risultati. A quindici anni, per aiutare la famiglia sull’orlo della povertà, lasciò la scuola e iniziò a lavorare presso un’agenzia immobiliare di Dublino. Nel 1876 decise di trasferirsi a Londra dove, in breve tempo, scrisse cinque romanzi, tutti rifiutati dagli editori. Nel 1880 entrò a far parte della Zetetical Society dove fece la conoscenza di Sidney Webb. Quattro anni dopo aderì alla Fabian Society, impegnandosi attivamente e ottenendo molti consensi come oratore socialista. Nel 1888 sposò a Londra l’ereditiera irlandese Charlotte Payne-Townshend. A partire dal 1889 pubblicò svariati articoli di critica musicale, mentre coltivava la passione per il teatro. Nel 1892 esordì come commediografo con Le case dei vedovi. Nonostante le polemiche e la censura, nel giro di pochi anni furono rappresentati molti suoi plays che resero famoso il suo teatro di idee. Nel 1898 pubblicò Commedie gradevoli e sgradevoli, che ebbero grande riscontro specie negli Stati Uniti. Nel 1925 gli venne assegnato il Nobel per la letteratura. Nel 1927 pubblicò sul Daily News una lettera in difesa di Mussolini che suscitò la reazione di Salvemini. Nel 1931 visitò l’Unione Sovietica e incontrò personalmente Stalin. Fino al 1943, anno in cui morì la moglie Charlotte, continuò a scrivere testi teatrali raggiungendo le 52 commedie. Morì il 2 novembre 1950 ad Ayot St. Lawrence (Hertfordshire), dove aveva vissuto l’ultimo periodo della sua vita.

I classici della Letteratura Europea