Giunti Editore

— Parola all'editore

Freschi di stampa. Le novità in libreria per Bompiani a ottobre 2020

Freschi di stampa. Le novità in libreria per Bompiani a ottobre 2020

Tutto, ma proprio tutto quello che porteremo in libreria a ottobre: uno sguardo in anteprima alle nostre proposte. Ti sei perso qualcosa? Leggi cosa è successo i mesi scorsi.

Ti piace questo articolo? Non perderti il prossimo: iscriviti alla newsletter.


Ben tornati, lettori! Siamo pronti a raccontarvi le novità che troverete sugli scaffali a ottobre. E non sono poche!

In evidenza

Tra le uscite di ottobre abbiamo due titoli illustrati particolarmente ghiotti.

Il primo è Sapiens. La nascita dell'umanità, versione a fumetti del primo saggio di Yuval Noah Harari, il longseller internazionale Sapiens. Da animali a dèi. L’evoluzione umana viene reinventata come un reality show televisivo; il primo incontro tra Sapiens e Neanderthal è raffigurato attraverso i capolavori dell’arte moderna; l’estinzione dei mammut e delle tigri dai denti a sciabola è raccontata come un giallo. L’adattamento in forma di graphic novel è una rivisitazione radicale e profondamente divertente della storia dell’umanità, il cui tono umoristico è pensato per catturare l’interesse di chi finora ha preferito tenersi alla larga da scienza e storia. Ecco l’occasione giusta per cambiare idea.

Il secondo è il prezioso Uomini e topi di John Steinbeck illustrato dalla mano inconfondibile di Rébecca Dautremer. Se il romanzo non ha bisogno di presentazioni (la storia dell’alleanza tra George e Lennie, il bracciante protettivo e il gigante con la mente di bambino, del loro vagare di ranch in ranch con un sogno da realizzare, quello di una fattoria tutta per loro, e della spirale di involontaria violenza che prende Lennie e sbriciola il sogno), lo stesso vale anche per Rébecca Dautremer: per lei parlano le sue opere. Qui visita e interpreta il mondo di George e Lennie con una dovizia di illustrazioni che reggono una narrazione parallela e autonoma, fatta per immagini.

Anche la letteratura straniera è protagonista dell'ottobre Bompiani con Casa Lampedusa di Steven Price, cui dedicheremo il secondo appuntamento del Bompiani Book Club. Siamo a Palermo, una mattina di gennaio del 1955, dove a un uomo di mezza età è appena stata diagnosticata una malattia senza ritorno. Quell'uomo è Giuseppe Tomasi di Lampedusa che durante tutta una vita di studi e scritture, non ha creato nulla. Non ancora. Parte da qui il racconto intimo e dolente degli ultimi anni di un grande scrittore dediti alla stesura sempre più urgente di un solo capolavoro, Il Gattopardo, punteggiati da infruttuosi tentativi di pubblicazione e rasserenati dagli affetti prima della resa di fronte all’ineluttabile. Grazie a un abile gioco di specchi, indagando con eleganza nel cuore di un uomo affascinante quanto la sua opera, Steven Price riporta in vita l’ultimo principe di Lampedusa, che da scrittore diventa personaggio letterario, nella cornice siciliana del secondo dopoguerra.

Narrativa italiana e straniera

Sempre in tema di narrativa straniera siamo molto contenti di annunciare l'arrivo della traduzione italiana dei romanzi di due autori già presenti nel nostro catalogo: László Krasznahorkai e Attica Locke.

Del primo arriverà in libreria Guerra e guerra, atteso da molti degli ammiratori del grande autore ungherese. Narra la vita del solitario archivista György Korin, sconvolta dalla scoperta di un antico manoscritto dall’inestimabile valore: l’epopea di quattro personaggi in diverse epoche storiche accomunate da uno stato di guerra permanente. Reso folle dalla sua ossessione, Korin decide di portare il misterioso volume con sé a New York, “il centro del mondo”, per trascriverlo, consegnarlo alla Rete e renderlo immortale. Un romanzo che non è solo un romanzo, ma che già durante la stesura ha sconfinato nella realtà – in forma di messaggi dell’autore ai suoi lettori – e che la invade quando, nel 1999, viene inaugurata una targa commemorativa, come Korin stesso desiderava, affissa sulla parete di un museo in Svizzera, accanto a una scultura di Mario Merz. Per l’edizione italiana, la prima integrale, l’autore ha raccolto tutti questi elementi perché i lettori possano ripercorrere l’intera esistenza del progetto Guerra e guerra in una sorta di caccia al tesoro.

Della Locke troverete il secondo volume, Black Blues, delle indagini del Texas Ranger Darren Mathews, che viene spedito a indagare sulla scomparsa di un ragazzino nel cuore di una comunità divisa dall'odio razziale: in un clima di feroce intolleranza, Mathews si dedica all’indagine che lo conduce nel passato della cittadina, al nucleo della convivenza forzata tra nativi americani, schiavi liberati (o fuggiti) e la minoranza bianca che continua a dettare legge.

Spostandoci sugli autori italiani è in uscita a ottobre il nuovo libro di Loredana Lipperini, La notte si avvicina, ambientato in un piccolo paese isolato, circondato da militari che impediscono di entrare e uscire, popolato da persone incerte, impaurite, rabbiose, da un male antico, che s’incarna nella malattia, e dal male del mondo, dei delitti irrisolti, delle stragi: un tema caro all’autrice che qui s’intreccia con gli incubi del soprannaturale e costringe il lettore a un corpo a corpo con la paura. Segue la nuova fatica di Alain Elkann, Una giornata, che narra, tra memorie personali, memorie contraffatte, dicerie e verità, il viaggio velocissimo di un uomo ambizioso nell’arco di un solo giorno. Un romanzo breve sulla brevità dei destini umani.

Saggistica: Overlook e PasSaggi

Torna lo spassosissimo Randall Munroe con Come si fa: per qualsiasi attività della vita quotidiana esiste un modo giusto di affrontarla, uno sbagliato e uno così straordinariamente sbagliato che nessuno proverebbe nemmeno a metterlo in pratica. Nessuno tranne l'autore, che ci regala la guida perfetta al terzo tipo di atteggiamento: una collezione di consigli impraticabili per qualsiasi attività umana praticabile, dal far atterrare un aereo allo scavare una fossa.

In occasione del trentennale dalla morte di Alberto Moravia, dopo il quinto volume delle Opere, proponiamo L'America degli estremi, raccolta degli scritti del grande scrittore romano dedicati agli Stati Uniti, che visitò come inviato nel 1935-1936, nel 1955 dopo numerosi rifiuti del visto, nel 1968 e nel 1969, e firma articoli lucidi e lungimiranti che attraversano il paese nello spazio, dall’East alla West Coast, ma soprattutto nel tempo, scavando nella memoria collettiva e nei suoi lasciti irrinunciabili.

Il pensiero occidentale e le opere di Carlo Maria Martini

A proposito di Carlo Maria Martini, prosegue la pubblicazione delle opere del compianto arcivescovo di Milano con Fratelli e sorelle: quello di cardinale del dialogo è un appellativo che rende giustizia all’instancabile spendersi di Martini nell’impegno a favore di rapporti con l’alterità religiosa, declinata nelle sue più varie versioni: in chiave di rapporti con gli ebrei, il mondo ebraico e Israele; sul versante ecumenico, con le diverse chiese cristiane; e su quello interreligioso, nell’orizzonte dei rapporti con i musulmani, ma anche con uno sguardo alle grandi religioni orientali. Negli oltre cento interventi raccolti nel libro, la voce di Martini si alza limpida sopra il coro di diffidenza che riempie il nostro quotidiano, mettendo a fuoco il senso del farsi altro, dell’aprirsi all’accoglienza, dell’affermare la propria identità partendo dal confronto e non dalla prevaricazione. Così gli incontri legati all’ebraismo diventano per lui fondativi in quanto riconoscimento cristiano delle proprie radici, e il discorso di sant’Ambrogio del 1990, intitolato “Noi e l’islam”, coglie in anticipo l’urgenza di fare i conti con il nuovo protagonismo della religione musulmana su scala mondiale, all’interno di società sempre più segnate dal fenomeno del pluralismo religioso.

Il pensiero occidentale si arricchisce di Poesia e verità di Johann Wolfgang Goethe, nel quale il “principe dei poeti”, ormai anziano, si racconta: ripercorre l’infanzia a Francoforte, il difficile rapporto con il padre, i turbolenti anni di studio e tutta la giovinezza fino ai ventisei anni quando decise, all’improvviso e non senza colpi di scena, di recarsi a Weimar. Considerato il più affascinante e grandioso racconto autobiografico della letteratura tedesca, pubblicato in quattro parti dal 1811 al 1833, accompagna il lettore attraverso fasi cruciali della letteratura tedesca, da Klopstock allo Sturm und Drang.

Illustrati

La sezione forse più ricca dell'ottobre Bompiani è quella degli illustrati: oltre alla versione graphic novel di Sapiens e a Uomini e topi di Rebecca Dautremer, troverete sugli scaffali L'atlante dei luoghi misteriosi dell'antichità di Massimo Polidoro e Francesco Bongiorni (autori anche di quello dei luoghi misteriosi d'Italia); Favola del castello senza tempo di Gesualdo Bufalino, che riproponiamo in occasion del centenario dalla nascita dell'autore illustrato da Lucia Scuderi, artista catanese naturalmente affine alle atmosfere evocate, e introdotto da un testo di Nadia Terranova; e infine Lo hobbit. Schizzi e bozzetti del grande Alan Lee, i cui delicati tratti a matita e gli splendidi acquerelli hanno offerto agli occhi di un vasto pubblico la visione definitiva della Terra di Mezzo di J.R.R. Tolkien, plasmando le atmosfere degli adattamenti cinematografici di Peter Jackson e facendo guadagnare all’illustratore inglese il premio Oscar. E per restare nell'universo tolkieniano e nel segno di Alan Lee, arriverà sugli scaffali anche la versione illustrata del Signore degli anelli.

Tornano in libreria

Tra i ritorni, oltre al primo volume delle indagini del Texas Ranger Darren Mathews, Texas Blues, continuiamo l'edizione delle opere di Kurt Vonnegut a cura di Vincenzo Mantovani, proponendovi Piano meccanico e Un uomo senza patria.

 

E per ora è tutto: appuntamento al mese prossimo. Non mancate!