Giunti Editore

— Parola all'editore

Freschi di stampa. Le novità in libreria per Bompiani ad aprile 2021

Freschi di stampa. Le novità in libreria per Bompiani ad aprile 2021

Tutto, ma proprio tutto quello che porteremo in libreria ad aprile: uno sguardo in anteprima alle nostre proposte. Ti sei perso qualcosa? Leggi cosa è successo i mesi scorsi.

Ti piace questo articolo? Non perderti il prossimo: iscriviti alla newsletter.


Ben tornati, lettori, al racconto in anteprima delle novità Bompiani che troverete sugli scaffali nel mese di aprile.

In evidenza

Iniziamo da Lidia Ravera, scrittrice tra le più amate del catalogo Bompiani, che torna in libreria con un nuovo romanzo, Avanti, parla: la storia di una donna divisa tra gli anni della lotta armata e l’espiazione degli errori, tra un presente vuoto e nudo in cui irrompe una famiglia altrui, invasione e gioia, e la memoria che si impone. Giovanna ha sessantasei anni, veste in modo monastico, vive in modo monastico. È in pensione, ha fatto l’operaia ma abita in un appartamento borghese sul Lungotevere, e non è la sola delle sue contraddizioni. A farle compagnia i libri, la musica e del buon vino, qualche volta troppo. La sua vita è sconvolta dall’arrivo nell’appartamento vicino di una coppia con figli: Maria, giovane, leggera e incantevole; il suo compagno Michele, musicista svagato, padre della sua bambina, la piccola Malvina; e Malcolm, adolescente impegnato, figlio di Michele e di una ricca americana. Solo una parete leggera divide la solitudine di Giovanna dalla vitalità della coppia, e ben presto la signora diventa una sorta di babysitter-cuoca-custode-confidente. Ascoltare e assaggiare le vite degli altri costringe Giovanna a fare i conti col passato represso, da cui affiorano la militanza nella lotta armata e una serie di scelte dalle conseguenze terribili.

Invece Il pomeriggio di un fauno di James Lasdun racconta di Marco Rosedale, giornalista televisivo inglese trapiantato a New York dove ha avuto successo e si gode una meritata e solida fama di intellettuale di lungo corso. Finché tutto non rischia di essere spazzato via dal lancio imminente dell'autobiografia di una sua ex collega, Julia, di cui trapela in anticipo parte del contenuto: un'accusa di stupro che viene da un passato remoto. E di cui forse Marco sa qualcosa?

Narrativa italiana

Riorna in libreria Gianfranco Calligarich con un nuovo romanzo, Una vita all'estremo. È la storia dell'impresa di Vittorio Bottego, esploratore italiano in Africa, un uomo preda della sua brama di vivere, sempre pronto a sfidare i colleghi ufficiali in caserma, adorante ammiratore di Stanley e della sua avventura africana tanto da farsene emulo, arruolandosi come volontario per l’impresa in Abissinia lanciata dall’Italia dopo il massacro di Dogali.

Narrativa straniera

Dopo Il selvaggio, torna in Italia Guillermo Arriaga con Salvare il fuoco, vincitore del Premio Alfaguara 2020. È la storia di Marina, coreografa appartenente alla buona società messicana, sposata, con tre figli, ricca. Un giorno però il suo amico Bernardo la coinvolge in un progetto che la spinge fuori dalla sua zona di conforto: avvicinare all'arte i detenuti di un carcere di massima sicurezza, lui con un corso di scrittura creativa, lei con una delle sue coreografie. Ma in carcere Marina incontra l'omicida José Cuauhtémoc, “aspetto europeo ma sangue indio”, che diventa il fuoco che la infiamma, donna quasi rassegnata alla propria vita, spingendola a commettere reati e dando nuova linfa alla sua arte.

L'uomo è la città più bella porta invece la firma di Sami Said, nato in Eritrea nel ’79 ma cresciuto in Svezia, dove vive. Già vincitore di numerosi premi con i romanzi precedenti, Bompiani lo traduce per la prima volta in italiano partendo dalla sua terza opera, finalista al Premio August, il più importante riconoscimento letterario svedese. Il romanzo racconta di San Francisco, giovane migrante africano arenatosi nel nord Europa e intrappolato in una città anonima che non lo vuole. San Francisco si ritrova a vagabondare insieme ai compagni di sventura: Manni, che cerca online donne da sposare per ottenere i documenti; Richard, dalle manie di persecuzione, e Yei, amata e pazza. Con umorismo e candore, questo picaresco “anti-romanzo sui migranti” è una sorta di manifesto apolitico su uno dei fenomeni che caratterizzano la nostra epoca.

Pensiero occidentale e Classici Contemporanei

La collana del Pensiero occidentale si arricchisce di Scritti di filosofia e religione 1792-1806 di Friedrich Daniel Ernst Schleiermacher. L'opera raccoglie quattro celebri scritti giovanili del filosofo slesiano, incentrati sull'etica e sulla religione: Il valore della vita del 1792, i Discorsi sulla religione del 1799, i Monologhi del 1800 – uno dei manifesti dell'etica romantica della libertà – e La festa di Natale, dialogo del 1806 al quale è affidatata la prima formulazione compiuta della cristologia dell'autore.

Arrivano invece nei Classici contemporanei Conversazione in Sicilia di Elio Vittorini, grande autore del Novecento che stiamo riproponendo integralmente, e anche, nella traduzione di Elena LoewenthalLa famiglia Karnovski di Israel J. Singer.

Illustrati e varia

Dall'incontro tra la penna pungente di Florence Parry Heide e la matita inconfondibile e ugualmente acuminata del grande Edward Gorey nacque nel 1971 la trilogia di Tricorno: ad aprile porteremo in libreria il primo capitolo, Tricorno si restringe, piccolo e sottilmente inquietante classico americano per ragazzi.

L'Abbecedario di Gillo Dorfles, invece, è un viaggio avvincente tra lettere e numeri, un libro d’arte e un tuffo nella fantasia di un maestro del Novecento. Che ha pensato di sollecitare la curiosità di “noi nipoti” disegnando questo abbecedario, anche se, pur piccoli, in parte sapevamo già districarci con la lettura. I significati di riferimento sono un campionario di animali, nomi e aggettivi spesso di uso non comune che l'autore, dopo averne tracciato il contorno a penna, ci invita a completare con i colori a pastello e a inventarne i nomi.

Agostino Muratori porta in libreria Collezione di spine. Vita di un giardino, arricchito dalle sue stesse illustrazioni a colori. È letteralmente la storia di un giardino, ad Anzio, che l'autore accudisce insieme alla tartaruga Gamera: palme, agavi, dracene, cycas, collezionate e ricercate; ma è anche una storia di uomini che in quel giardino si sono incontrati e che quel giardino hanno influenzato.

Per finire le opere di Osho si arricchiscono di un nuovo libro con CD, Vivere, morire, rinascere, una meditazione profonda sul significato della morte come passaggio, non da temere ma da accettare nella sua infinita pienezza.

Ragazzi

Sugli scaffali torna anche Chiara Carminati con Un pinguino a Trieste, storia di Nicolò, istriano di Lussino emigrato a Trieste dopo il passaggio della sua terra alla Jugoslavia titina. Lì vive con lo zio, lì potrà finire le scuole in italiano, trovare lavoro e forse scoprire qualcosa su suo padre, dispero in Africa e di cui non si hanno più notizie da cinque anni. Trieste è sotto amministrazione alleata e Nicolò impara molte cose. Anche che forse il padre non è morto come sostenevano tutti: decide allora di imbarcarsi su una nave del Lloyd che fa la spola tra il capoluogo giuliano e Città del Capo. E una volta in Sudafrica ancora mille avventure lo attendono.

Anche il vincitore del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2019 torna con il personaggio che gli ha meritato proprio quel riconoscimento: Luca Doninelli ci presenta Tre nuovi enigmi per l'insuperabile Wickson Alieni, il ritorno dell'investigatore più discreto del mondo, così discreto che non si vede (perché sta sempre un po' più a destra). Che cosa succede se a Londra qualcuno si aggira nella notte e uncina vestiti, costringendo tutti ad andare in giro laceri? E se qualcuno decide di rubarla interamente (Londra, s'intende)? Semplice: basta chiamare Wickson Alieni e lui sicuramente risolverà il mistero, con enorme sollievo del commissario Fellikke che potrò continuare a occuparsi del proprio unico capello, Filippo.

Paola Capriolo, infine, con Il primo bambino del mondo ci racconta una storia per tutti, una delle possibili narrazioni sulle origini dell'umanità: la voce narrante è quella di Caino, la cui nascita consola almeno in parte Adamo ed Eva dalla rinuncia al giardino dell'Eden. Per lui i primi sette anni sono il Paradiso, finché non arriva Abele e tutto cambia: il fratello invece di agire contempla, non sa odiare, ringrazia per ciò che riceve dalla terra. Tutto insopportabile per Caino, roso dalla gelosia: il primo uomo del mondo diventa anche il primo assassino. Una riscrittura avvincente dell'origine dell'essere umani che pone in primo piano il peso immenso della responsabilità.

Ritornano in libreria

Sono tanti i ritorni in libreria nei nostri Tascabili ad aprile. Per primo citiamo Eva dorme di Francesca Melandri, longseller tradotto in tutto il mondo, che narra la storia di Eva e quella di una intera regione, l'Alto Adige, “italianizzata” a forza, ma dallo spirito indomito.

Tra gli altri, poi,  la nuova edizione di Europei senza se e senza ma di Guido BarbujaniMadre notte di Kurt Vonnegut – di cui stiamo riproponendo tutte le opere a cura di Vincenzo Mantovani – e Le ambizioni sbagliate di Alberto Moravia.

 

E per ora è tutto: appuntamento al mese prossimo. Non mancate!